12/08/2007 – Akihabara – Shinjuku


Domenica. Ci alziamo alle 2. Stasera si va a ballare, quindi è importante dormire fino a tardi ^^ Mangiamo ad Akihabara il famoso Ramen cinese che appare spesso negli Anime. Non c’è la leggendaria rotellina bianca con la spirale rosa però… Sarà per la prossima 😉 Scegliamo di andare un’altra volta al Karaoke, dopo aver visto che durante gli orari diurni costa meno. (5 € a persona. Inizialmente però avevamo capito 5 € per tutti e due XD). Il Karaoke non va come avremmo voluto… Forse era meglio lasciar perdere, tenendo ben saldo il piacevole ricordo della prima volta… Cantiamo malissimo, completamente privi di voce e, come è ovvio, le canzoni si cominciano a ripetere… Non è proprio giornata. Usciamo tristi e sconsolati con 1600 Yen in meno -.-

IMG_0629

Ci facciamo un girino ad Aki e beviamo un tè verde ghiacciato al caffè veloce. Torniamo a casa e ci prepariamo per la serata. Per cena ci buttiamo ovviamente sull’immancabile Sobina. Usciamo verso le 11:40; metro fino a Shinjuku, ma la discoteca… Harry non si ricorda dov’è! (Lui c’era già stato l’anno precedente). Chiediamo informazioni e becchiamo un tipo gentile che, come sempre fanno i giapponesi, ci accompagna fino a destinazione.

Finalmente arrivati! La sala è davvero minuscola, piena di gente, ma fortunatamente pervasa di aria condizionata. Ci sono persone di ogni tipo e la discoteca è una delle poche non occidentalizzate, che propongono anche canzoni di stampo giapponese ^^ Ci accorgiamo che sono in molti ad avere tendenze di altre sponde e scopriremo solo nei giorni successivi che abbiam beccato proprio il giorno dei gay XD Harry beve il suo primo, piccolo drink e parte in pista nel vero senso della parola, (non regge l’alcol nemmeno in piccole dosi, ma non si preclude dall’assumerlo XD). Ha in testa un mini cappellino a mollettina che abbiam comprato a Disneyland e per il quale riceve complimenti a destra e a manca. I giapponesi sono simpatici, socievoli; in discoteca perdono ogni inibizione; non odiano più toccare il prossimo, anzi si spiaccicano agli altri senza troppi complimenti; mettono da parte le regole della società, l’estrazione sociale e si buttano a fare conoscenza con chiunque. Il Giappone, così preciso e tranquillo, di notte, in locali come questo, perde ogni identità! Un gruppo di ragazze ci chiede di dove siamo; alla nostra risposta, itariajin desu, cacciano un urlo pazzesco e cominciano a saltellare come pazze: Itaria! Itaria! E noi? Rispondiamo nello stesso modo ovviamente: fra urla e risate! Musica a palla; gente vestita in ogni modo… Alcuni si tirano giù il kimono e danno spettacoli sul palco! Essendo giornata dedicata ai gay, Harry comincia ovviamente a collezionare mariti; prende l’evento in modo divertente e conosce mezza discoteca. Così… Chi gli finisce per passare la mail; chi possiede un Karaoke; chi ha la macchina e vuole fare giretti; chi è francese e vive a Tokyo (il tipo vede che Harry indossa un paio di mutande D&G e urla: “OH, I LOVE DOLCE & GABBANA” e Harry: ME TOOOOOO!!!); chi addiritturagli propone vitto, alloggio e mantenimento per tutta la vita… xD

Sono le 5 del mattino. Una magica notte in bianco. Scendiamo in strada e andiamo a fare colazione. Per le viuzze di Shinjuku c’è vita: ci sono tutti quelli usciti dai locali. Mangiamo un panino con i fagioli dolci Atsuki e beviamo un cappuccino. Ricordando la piacevole serata, riprendiamo la metro e torniamo a casa. ‘Notte Tokyo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...